Come integrare l'allenamento con i pesi e attività aerobica.

Come integrare l'allenamento con i pesi e attività aerobica.

E' meglio fare attività aerobica prima o dopo l'allenamento con i pesi?

Se nella vostra seduta di allenamento volete integrare la sessione con i pesi e l'attività aerobica, la soluzione più efficace e redditizia è la seguente:
Prima attività con i pesi e poi attività aerobica.

Motivazione numero 1: L'utilizzo dei grassi come substrato energetico è inversamente proporzionale alle scorte di glicogeno; tanto più limitate saranno queste scorte e tanto maggiore sarà il consumo di acidi grassi. L'allenamento con i pesi diminuisce le riserve di glicogeno muscolare; per questo motivo è preferibile far precedere alla seduta di aerobica l'allenamento con i pesi e non viceversa.

Motivazione numero 2: L'attività aerobica prolungata diminuisce i livelli di GH ed aumenta quelli di cortisolo . Infatti, se protratta per un certo periodo (oltre i 35-40 minuti) l'attività cardiovascolare promuove l'utilizzo dei lipidi come combustibile aumentando i livelli plasmatici di acidi grassi liberi. Un elevato livello di acidi grassi liberi nel sangue attenua la secrezione di GH e promuove la sintesi del suo inibitore ipotalamico, la somatostatina. (vedi metabolismo energetico nel lavoro muscolare )

Motivazione numero 3: Gli esercizi a forte impegno neuromuscolare vanno effettuati all'inizio della seduta, in condizioni di "freschezza atletica". Gli esercizi con i pesi liberi, in particolar modo quelli a corpo libero, richiedono un forte impegno coordinativo per mantenere la corretta tecnica di esecuzione durante il movimento. Fare l'allenamento con i pesi dopo quello aerobico significa avere meno concentrazione e motivazioni durante gli esercizi.

Motivazione numero 4: dopo un esercizio a forte impegno aerobico, la sudorazione è generalmente elevata e risulta scomodo ed imbarazzante andarsene in giro per la palestra fradici di sudore.