Allenamento dei glutei

Allenamento dei glutei

 

In attesa di fornire di bacchetta magica, istruttori e preparatori atletici del Mondo, proviamo a capire quali sono gli errori che spesso si fanno quando si allenano i glutei e quali sono gli esercizi fondamentali per tonificarli a modo. Invito ad alzare la mano alle signorine che stanno leggendo questo articolo che non vogliono dei glutei tipo ballerina di samba al carnevale di Rio.

L’esercizio fondamentale è lo squat e udite udite con carichi pesanti perché così facendo stimoliamo la forza con risultato più tonicità ma non ipertrofia quindi glutei sodi.

Per eseguirlo correttamente occorre posizionare i piedi ad una distanza pari alla larghezza delle spalle, con le punte parallele o rivolte verso l’esterno. Inspirando profondamente, si avvia il movimento di accosciata spingendo il bacino indietro e inclinando leggermente il tronco in avanti.

Ricordiamoci che la muscolature del gluteo è il motore principale quando ci alziamo da una sedia, quale esercizio si avvicina di più a questo movimento? NATURALMENTE LO SQUAT!! Un altro esercizio che spesso viene trascurato, ma che fa tanto bene ai glutei è lo stacco a gambe tese. Da aggiungere alla lista degli esercizi da fare, sicuramente gli affondi, dato che la gamba dietro va in notevole estensione e guarda caso il gluteo è un’estensore dell’anca. In secondo piano arriva la pressa che è comunque un buon esercizio ma che non può essere considerato sinonimo dello squat, ma che ritengo molto utile quando si hanno problemi di mobilità articolare.